Stampa

Paradossi Italiani

Scritto da Nikita on . Postato in AS Roma

Valutazione attuale:  / 15

Leggo velocemente i nomi di chi ieri ha già criticato il progetto del nuovo stadio e questo non fa altro che confermarmi le mie idee su molte cose: calcio, tifo, politica e istituzioni italiane.
Quanta merda in questo paese. Quanta gente mentalmente arretrata e corrotta. Poi ci lamentiamo se a livello di nazione stiamo così. La nazione la fanno i cittadini. Purtroppo la fanno pure quelli che vedono in negativo chi viene ad investire 1 miliardo di euro, quelli ancorati al passato che non sono capaci di vedere il futuro e quelli con una mente limitata che hanno paura di crescere ed evolversi in qualcosa di meglio. Credo che non sia un caso, non può essere un caso che tutte le critiche, i dubbi, le perplessità siano sempre tutte provenienti dalla stessa parte.

Io ieri fossi stata una giornalista italiana mi sarei vergognata davanti alla stampa estera di quello spettacolo pietoso prodotto al Campidoglio da quelli che dovrebbero essere colleghi. A cominciare dalla caciara al momento

Stampa

Senza Fiato

Scritto da Fabrizio on . Postato in AS Roma

Valutazione attuale:  / 1

Ci sono notti che non finiscono con il semplice spegnersi delle luci. Nelle quali non hai bisogno di rivedere tutto in condizioni comode, senza l’umidità che ti affetta il volto. Perché le immagini sono impresse nella tua mente. E i riflettori sono ancora accesi. E il respiro è ancora corto. E il sonno non vuol saperne di presentarsi. E ti fanno male le braccia per quanto le hai agitate, fortemente, all’improvviso. Ma fa niente. Bisogna fermare ogni emozione ora. In quell’attimo che non è nulla e insieme è tutto.

Non è nulla perché in fondo il risultato te lo aspettavi, anzi auspicavi una goleada in grande stile, per veder frignare il carneade di turno che conserva ogni dose di veleno solo per noi. Però se ci pensi così è più bello. Un gol in pieno recupero per mandargli di traverso il bocconcino-punticino che già pregustava. E salutarlo degnamente, come lo stadio gli ha ricordato a inizio e fine partita. Esattamente con le stesse parole.

Ma quell’attimo è anche tutto, perché c’è il

Stampa

Avanti Tutta

Scritto da Fabrizio on . Postato in AS Roma

Valutazione attuale:  / 0

C’è pioggia e pioggia. C’era una volta, nemmeno troppo tempo fa, un maltempo che creava danni irreparabili o quasi, alterava equilibri già sottili, deturpava fragili bellezze, intaccava umori. Ora viene giù acqua che si scrolla con un gesto veloce, è tutt’al più un mezzo fastidio, facile da domare. Muta il clima, cambia la Roma. A velocità doppia, forse tripla. E lo dimostra proprio sul campo che aveva creato tanti disagi nel recente passato, tra nebbie, acquitrini, linee cancellate dal fango.
Danza sotto la pioggia la Roma, con la grazia di Gene Kelly e la potenza di fuoco da grande squadra. Qui comando io, sembra voler dire fin dall’inizio. Senza dannarsi l’anima, forte della consapevolezza nei propri mezzi. A incutere timore all’avversario, che infatti, spinto dalla paura, le regala il vantaggio. Poi mette al sicuro il risultato, con l’ennesima rete di uno che marca con regolarità imbarazzante. Imbarazzante soprattutto per chi continua a bofonchiare quando il pallone finisce dalle

Stampa

Tipi di Carattere

Scritto da Fabrizio on . Postato in AS Roma

Valutazione attuale:  / 0

Personalità. Dovrebbe chiamarsi così. La capacità di affrontare gli ostacoli e superarli anche in condizioni menomate. L’attitudine a contare soltanto sulle proprie forze, perfino quando sembrano venire meno. La tenacia nel non curarsi del resto del mondo, che ruota tutto in senso opposto. Sì, credo proprio che personalità sia la sintesi più appropriata. E si sa, è facile subirne il fascino. Sarà per questo che amo tanto la Roma di quest’anno. La amo sempre, ma la squadra che ho la fortuna di vedere ora mi sta emozionando. Come non accadeva da secoli. E qualunque sia il risultato finale.
Ci tengo ad affermarlo con forza oggi, dopo la partita che in assoluto mi ha fatto più soffrire. Sarebbe ipocrita negarlo, con l’Udinese la prestazione non è stata delle più sfavillanti. Un dato su tutti: in una sola gara abbiamo subito lo stesso numero di gol dell’intero campionato casalingo. Non solo: mai avevo visto un avversario creare 5 occasioni nitide all’Olimpico. Certo, c’erano tutte le